Music

Waitin’ for the 48:13 || KASABIAN

ITA || L’attesa aumenta il desiderio ed anche il piacere … dicevano. Noi non stiamo più nella pelle. Non vediamo l’ora che sia sabato per andare a vederli al Forum di Assago.
Nel frattempo ci ascoltiamo l’album…

ESP || Esperar aumenta el deseo y el placer …dicen. Y nosotros no estamos en la piel. Estamos esperando verlos ese sábado en el Forum de Assago. Y mientras tanto, escuchamos el disco …

ENG || The waiting increases the desire and pleasure. Can’t wait for this live, on Saturday at Forum di Assago in Milan… In the meantime, we’re going to listen the album.

Standard
Music

“I Won’t Let You Down” || OK GO

ITA || Quando i video superano le canzoni.. Stiamo parlando degli OK Go scoperti per caso anni fai tra i suggerimenti di youtube mentre guardavo un video dei Metronomy. Oggi ritornano in scena con il video di “I Won’t Let You Down”.

ESP || Cuando el vídeo supera las canciones.. Estamos hablando de OK Go, grupo musical descubierto hace unos años en youtube mientras estaba mirando un video de los Metronomy.
Hoy vuelven a la escena musical con el video de “I Won’t Let You Down”.

ENG || When the videos exceed the songs.. We are talking about OK Go discovered by chance while I was watching a video of The Metronomy on youtube. Today they’ve returned to the scene with the video for ” I Will not Let You Down . “

Standard
Music

He is back with an unannounced EP || PANDA BEAR

ITA || Dopo una lunga pausa il nostro Panda Bear, musicista sperimentale di Baltimore, ritorna senza preavviso dandoci un assaggio di quello che sarà il suo prossimo album – la cui pubblicazione è prevista il 13 Gennaio 2015 – con un EP di 4 pezzi.
E noi, quando succedono queste cose, usciamo fuori di testa.

ESP || Después de una larga pausa nuestro artista Panda Bear, músico experimental de Baltimore , està de vuelta, sin previo aviso, y nos da una muestra de lo que será su próximo álbum – la cual publicacion está programada para el 13 de enero 2015 – y lo hace con un EP de 4 piezas.
Y nosotros, cuando pasan estas cosas, nos volvemos locos.

ENG || After a long pause Panda Bear, experimental musician from Baltimore, is back giving us a taste of what will be his next album – which will be published on January 13, 2015 – with an EP of 4 pieces.
And we, when these things happen , we go out of mind.

Standard
Music

High Fidelity || NICK HORNBY

HIGH FIDELITY

“Non ho preso niente – i biglietti di condoglianze del cartolaio erano tutti orribili. Il genere di biglietti che quelli della Famiglia Addams si manderebbero per i compleanni. Vorrei essere già stato ad un funerale […] fin qui l’ho scapolata. Adesso mi rendo conto che dovrò andare ai funerali per il resto della mia vita. 2 nonne, mamma e papà, zie e zii, e poi, a meno che non sia proprio io la prima persona nel mio giro ad andarmene, un sacco di gente della mia età – e forse più prima che poi, dato che conosco un paio di persone destinate ad affrontare l’evento prima del dovuto. E una volta che comincio a pensarci, mi sembra tutto molto opprimente, quasi che nei prossimi quarant’anni debba prevedere di partecipare a tre, quattro funerali alla settimana, così che non avrò più il tempo e l’umore per fare qualsiasi altra cosa.”

“E’ più facile avere i genitori se hai la fidanzata. Non so perchè, ma è così. Quando sto con qualcuno, anche mia madre e mio padre mi trovano più simpatico, e sembrano più a loro agio con me; è come se Laura diventasse una specie di microfono umano, qualcuno dentro cui parliamo per farci sentire.”

“Ma se dovessi azzardare una ipotesi, direi che ho l’aria stizzita perchè mi sento inchiodato, e questo non mi va. Da un certo punto di vista sarebbe più bello se non fossi così legato a Laura; sarebbe più bello se potessi sentire che ci sono ancora quelle dolci possibilità e quella sognante aspettativa che provavi a quindici anni, o a venti, o addirittura a venticinque, quando sentivi che da un momento all’altro la persona più perfetta del mondo poteva capitare nel tuo negozio, o nel tuo ufficio, o alla festa del tuo amico… sarebbe più bello se quelle emozioni fossero ancora qui, da qualche parte, nella tasca posteriore dei jeans o in fondo a qualche cassetto. Ma è tutto tramontato, credo, e questo sarebbe sufficiente a stizzire chiunque. Adesso come adesso sto con Laura, e non c’è niente di buono a fingere che non sia così.”

“Quando la vedrò so già che avrò una fitta delusione – tanto subbuglio interiore solo per questa qua? – e che poi troverò qualche altra cosa per cui eccitarmi di nuovo: il fatto puro e semplice che si sia presa la briga di venire, la voce sensuale, l’intelligenza, lo spirito, qualcosa. E tra il secondo e terzo appuntamento nascerà una nuova serie di miti.
Stavolta però la faccenda va diversamente. E proprio a causa dei sogni ad occhi aperti. Faccio la solita cosa – immagino nei più minuti particolari l’intero corso della relazione, dal primo bacio, al letto, alla convivenza, al matrimonio (in passato mi è capitato persino di stilare la lista dei nastri da mettere alla festa di nozze), e a come sarà carina quando sarà incinta, e persino ai nomi dei bambini – finchè non mi rendo conto che non mi è rimasto più niente che possa accadere. Ho fatto già tutto, ho vissuto per intero la nostra relazione nella mia testa. Ho guardato il film andando avanti veloce; so la trama, conosco il finale, e le scene migliori. Ora mi tocca riavvolgere la videocassetta e riguardarla daccapo, in tempo reale, e che gusto c’è?
Ma cazzo… quando finirà questa storia? Continuerò tutta la vita a cercare di passare il guado saltando da una pietra all’altra, finchè non ce ne saranno più? […] Perchè, a conti fatti, questo mi capita, più o meno ogni 3 mesi, in contemporanea con l’arrivo delle bollette. E durante la nostra Estate Britannica anche più spesso. E’ da quando ho 14 anni che ragiono con le viscere. […] So cosa non va con Laura. […] Non passerò mai più due o tre giorni in preda all’agitazione, cercando di ricordare com’è fatta, mai più arriverò in un pub mezz’ora prima dell’appuntamento, e fisserò il medesimo articolo di una rivista sbirciando l’orologio ogni 30 secondi.”

“Metto – Got To Get You Off My Minddi Solomon Burke – e tutti provano a ballarla, solo per senso del dovere, anche se nemmeno i migliori ballerini sarebbero forse capaci di tirarne fuori qualcosa; per giunta nessuno qui può vantarsi di essere fra i più bravi, e neanche fra i medi. Quando Laura sente le prime battute della canzone fa una piroetta, mi lancia un sorriso e alza diverse volte il pollice per dire evviva, e io comincio a compilare nella mia testa un nastro per lei, in cui ci saranno un mucchio di canzoni che conosce già e che sarà contenta di sentire. Stasera, per la prima volta, mi sembra di capire cosa devo metterci”

“Ce l’hai la soul?” Mi domanda una donna, il pomeriggio del giorno dopo. Considerando che soul vuol dire anima, vorrei risponderle: Dipende, certi giorni si, certi giorni no. Qualche giorno fa ero a zero; adesso ce ne ho un sacco, fin troppa, più di quella che posso gestire. Vorrei avere meno alti e bassi ed essere equilibrato, ma non ci riesco. Capisco peró che costei non è affatto interessata ai miei problemi di gestione del magazzino interiore, così mi limito a puntare un dito verso gli espositori dove tengo la soul, vicino all’uscita, appena dopo il blues.

Standard
Music

NEW MUSIC: Head Up High || OH LAND

ITA || Bella e brava. Lei è Oh Land ed è tornata con il suo nuovo singolo “Head Up High” tratto dall’album “Earth Sick”.

ESP || Hermosa y talentosa. Ella es Oh Land y está de vuelta con su nueva cancion “Head Up High” del álbum “Earth Sick”.

ENG || Beautiful and talented. She is Oh Land and is back with his new single “Head Up High” from the album “Earth sick.”

Standard
Music

Todd Terje is back || DELOREAN DYNAMITE

ITA || Todd Terje ritorna con un nuovo video, Delorean Dynamite.
Peccato però che questa volta l’attenzione, più che ricadere sull’artista, ricade sulla macchina che appare nel video. Perchè, ebbene si signori, la macchina che vedete, una Delorean DMC-12, appartenente ad un uomo di nome Frank Johansen, è in vendita al modico prezzo di £26,300 (esattamente 33,251425 Euro).

Cosa ne pensate di questa mossa che unisce musica e bussiness world?

Noi intanto ci guardiamo il video!

ESP || Todd Terje está de vuelta con un nuevo video, Delorean Dynamite.
Que Lástima que esta vez el enfoque, en lugar de caer sobre el artista, cae sobre el coche que aparece en el video.
Por qué, sí señores, el coche que se ve es un Delorean DMC-12, perteneciente a un hombre llamado Frank Johansen, y está en venta en el módico precio de £ 26,300 (exactamente 33,251425 euros).

¿Qué opinais de esta combinación entre música y mundo del business?

Vamos a ver el video!

ENG || Todd Terje is back with a new video, Delorean Dynamite.
Too bad that this time the focus, instead of falling on the artist, falls on the car shown in the video.
Oh “Yes Sir”, that’s it.. because the car is a Delorean DMC-12, belonging to a man named Frank Johansen, and is on sale at the “resonable” price of £ 26.300 (exactly 33.251425 euros).

What do you think about this combination between music and business world?

We’re going to see the video right now!

Standard